Home > Medicina Naturale > Spagiria


Spagiria

La parola Spagiria significa estrarre, tirar fuori, separare il dono divino, il divino, il più antico.

In pratica estrarre ciò che c’è di divino nell’Individuo di Natura, ossia una pianta, animale o minerale. In spagiria si estrae dall’individuo di natura parte della sua energia vitale e la si fa passare attraverso tutte le fasi di purificazione alchimica dei quattro elementi creando poi un individuo di natura iniziato. Questo individuo purificato è in grado, per suo stato di vibrazione di produrre effetti benefici in un individuo o su problematiche cha hanno la stessa segnatura. La Spagiria è il mondo delle trasformazioni. In spagiria si raccoglie la pianta spontanea, lavorata fresca secondo singole e specifiche modalità di raccolta. Tale tecnica rappresenta per certi versi una branca sperimentale e preparatoria dell’alchimia vera e propria volta alla lavorazione dei metalli e dell’alchimia interiore che si prefigge la trasformazione interiore dell’individuo. Una branca prettamente e fortemente volta al lavoro della materia vegetale e non all’elucubrazione e filosofizzazione. Si fonda quindi sui principi archetipi legati al sole ed alla luna filosofali, al Sale, Solfo e Mercurio Filosofali, ai quattro elementi ed i sette pianeti principale oltre ai dodici segni zodiacali. Tali archetipi altro non sono che specificazioni e modalità d’espressione dell’unico Principio Vitale che anima e vivifica ogni essere di natura.

Antonio ha cominciato a studiare e praticare la spagiria nel 2004 frequentando la Scuola annuale di Spagiria e Astrodiagnosi organizzata dalla Similia a Milano. Negli anni a seguire ha poi frequentato altri corsi e seminari, volti al perfezionamento ed all’ampliamento di quanto appreso, soprattutto per quel che riguarda il riconoscimento, la conoscenza, la lavorazione e preparazione spagirica degli individui vegetali, l’applicazione in morfopsicologia e astrologia. Tra i suoi insegnanti ricordiamo Stefano Stefani, Vernacchia, Marco Vittori, Fabio Patruno, Scapin, il dott.Roberto Colautti e soprattutto il professor Carlo Conti. Ultimamente si adopera nella creazione di Corsi in Alta Valtellina con l'appoggio del professor C.Conti.