Sette passi per un mondo migliore

Il saggio è costruito in un sentiero di sette passi che accompagnano il lettore nel cammino della conoscenza di alcune modalità semplici, ma sostanziali di acquisizione di una maggiore consapevolezza di se stesso, degli altri e del mondo circostante.

Sette passi per un mondo migliore

È la settima pubblicazione di Antonio, l’ultima, e si presenta tre anni dopo “Fuori la crisi”. È il primo lavoro di saggistica per l'autore e si colloca nella collana "Frontiere dello Spirito" in quanto vuole essere una lettura capace di stimolare le persone che cercano un senso più profondo al proprio esistere. Il saggio è costruito in un sentiero di sette passi che accompagnano il lettore nel cammino della conoscenza di alcune modalità semplici, ma sostanziali di acquisizione di una maggiore consapevolezza di se stesso, degli altri e del mondo circostante. Lentamente, passo dopo passo, l'attenzione passa dal singolo alla collettività, dal percorso personale al contesto umano ed alle nostre altre relazioni con il mondo naturale e gli esseri che lo abitano. Si tratta di un cammino che Antonio compie con ogni lettore, esortandolo ad ascoltare se stesso e gli altri, ad esprimere il proprio sentire, a conoscere quanto arde nel proprio cuore, realizzare i propri sogni, condividere i talenti, costruire un mondo migliore ed approdare alla guarigione. Un cammino che ognuno di noi può compiere ritrovando la magia della Vita e la vastità della gioia.

Scheda del libro

Si tratta di un percorso di spunti e suggerimenti ispirati alla saggezza di grandi maestri di vita per camminare insieme verso la felicità, bellezza ed armonia. Attraverso sette passi l'autore accompagna il lettore e la lettrice in un sentiero semplice, ma sostanziale verso una maggiore conoscenza di se stesso, degli altri e della Vita. Si comincia con l'ascoltare, se stessi e gli altri, giungendo all'esprimere quanto dentro ci chiude alla vita. Il terzo passo ci sprona a conoscere i nostri sogni per poi cercare di esprimerli. Si approda al quinto passo che è condividere i propri talenti, le proprie idee, sogni con gli altri. Da questo ci si apre al costruire, assieme, per uno scopo più grande giungendo a quel fine che è il guarire.

Come è nato

Questo scritto nasce in poche settimane, ma è frutto di una vita, la mia. È figlio di un lungo peregrinare attraverso isole spirituali, maestri, scritti, libri sacri, movimenti religiosi e culturali, centri d'insegnamento e tantissimi incontri con persone di buona volontà. È frutto dell'esperienza di oltre trent'anni impiegati alla ricerca di un profondo e naturale senso del vivere. Certamente in queste pagine condenso la visione del vivere che in questi ultimi anni permea la mia esistenza e chiede di poter essere condivisa e sperimentata per crescere, cambiare, manifestarsi. Ho voluto seguire la metafora del cammino attraverso sette passi che rappresentano i fondamenti di un vivere coerenti con se stessi, aperti agli altri, consapevoli del vasto mondo che ci ospita, Madre Terra, e ci accompagna, le nostre relazioni del mondo minerale, vegetale, animale ed umano.

In confidenza

In questo saggio si condensano molti incontri della mia vita, dalle persone quotidiane a quelle importanti. In realtà tutti gli esseri viventi sono esseri speciali, incredibili, unici ed importanti; vi sono però nella vita di tutti noi incontri più o meno significativi, ed in questo testo c'è tutto quanto ho appreso da questi in vario modo. Tale lavoro è nato nell'inverno 2016-2017 dopo alcuni anni di esperienza della modalità d'incontro in Cerchio conosciuta grazie al nativo Americano Manitonquat (Medicine Story) e sua moglie Ellika. Tale incontro è stato per me un approdo verso quella civiltà nativa che da sempre mi ha chiamato, ma che non ho mai veramente approfondito. Dopo aver portato il Cerchio nella mia zona e sperimentato quanto questo semplice modo d'incontro sa cambiare in meglio la nostra vita, ho potuto aprire tale ambito nelle scuole. Questo lavoro nasce anche come espressione dell'incontro con i ragazzi delle terze Albeghiere di Bormio di questo anno scolastico, 2016-2017, per il progetto "Classe Empatica". La nostra condivisione circa i valori, i sogni, le difficoltà mi hanno accompagnato nello scrivere e sono divenute organicità coerente di questi Sette Passi.

Cosa cerco

Con questa opera voglio creare un dialogo aperto e riflessivo tra me ed i lettori, fra i lettori, tra il mondo esteriore e quello interiore di ognuno di noi. Amerei compierlo attraverso presentazioni, occasioni di dialogo aperto e sincero, sui mezzi d’informazione, internet, la rete e le chat. Cerco soprattutto incontro umano e chiedo quindi aiuto a qualsiasi persona abbia voglia ed esigenza di aiutarmi trovandomi luoghi e tempi idonei a tutto questo. Siano Biblioteche, Librerie, Circoli Culturali, Associazioni, Cerchi, Locali d’intrattenimento, Fiere, Incontri, Centri di Crescita Personale, Bar, Cooperative, Parrocchie, Case Private etc. Chiedo un aiuto a diffondere e condividere questo mio progetto e soddisfare la mia esigenza di essere in vita confrontandomi con le mie relazioni. Grazie.

Studio inNatura

Lo studio Innatura è l'unione e collaborazione di due professionisti e di alcuni collaboratori che si occupano di salute e benessere.

Scopri lo studio
Medicina naturale

Medicina naturale

Esiste una sola Medicina che comprende tutto il vasto panorama delle cure e degli approcci.

Scopri
Il progetto

Il progetto

InNatura è un luogo, uno spazio, un percorso che mette al centro l’essere umano immerso nel suo ruolo responsabile verso se stesso ed in cammino su Madre Terra.

Scopri
La via del cerchio

La via del cerchio

Scopri di più sull'antica tradizione “nativa e tribale” che ha come luogo e modalità di dialogo il riunirsi in cerchio.

Scopri
quote

Spiritualità è vivere in modo naturale.

Hazrat Inayat Khan

© 2020 Antonio Sisana - Via Milano, 20 - Bormio (SO) | P.IVA 00688790146 | CF SSNNTN71L26B049A | Privacy Policy

Credits ueppy