Discipline bio-naturali

Tempo dell'Acquario (gennaio/febbraio)

Autore

Antonio Sisana

Aprirci agli altri per costruire assieme

ACQUARIO (gennaio/dicembre) TEMPO DELLA COOPERAZIONE
Aprirci al servizio ed alla condivisione con tutte le creature della Terra

L’ACQUARIO
Il segno dell’Acquario ci porta verso gli altri, si apre a tutte le creature della Terra con spirito amichevole, d’amore e tolleranza per la costruzione di qualcosa di nuovo. Dopo un periodo in cui siamo tornati alle nostre radici, alla memoria delle origini, agli aspetti essenziali e fondanti la nostra esistenza per poi agire con grande concretezza, ora siamo invitati ad una maggiore libertà, a trascendere il nostro ego e ad aprirci agli altri con slancio innovatore e capacità di servizio. Segno dotato di grande indipendenza, apertura, imprevedibilità si esprime dilatando le possibilità conoscitive, cogliendo pensieri da un contesto specifico e traendo valutazioni generali e nessi che legano apparenti diversità, tipici qualità dell’elemento Aria. E’ caratterizzato da forze espansive, dall’insofferenza per regole, tradizioni, legami, e dall’apertura verso quanto è imprevedibile, anticonformista, originale e nuovo. Qui abbiamo doti camaleontiche che portano alla capacità di adattarsi, di essere resilienti, olistici, diplomatici, e ad una predisposizione verso l’amicizia, la fratellanza e sorellanza, l’idealismo.

LA QUALITA’ DEL TEMPO
Siamo nel cuore dell’Inverno, periodo più freddo, massima forza delle qualità interiorizzanti che obbligano ad alimentare al massimo quel fuoco profondo che è in noi, a sviluppare quel calore interiore che in natura protegge e contiene così come in noi protegge e contiene le nostre potenzialità. Nell’interiorità della terra la vita viene conservata e salvaguardata e spesso il seme mette le sue prime radici, si radica nel terreno ed inizia così il suo percorso di espressione e manifestazione concreta.
In questo tempo possiamo andare oltre le nostre fatiche identitarie che caratterizzano chi siamo, che ci hanno dato quelle radici profonde e sicure capaci di tenerci saldi nel vento impetuoso della vita. Possiamo aprirci alla relazione con noi stessi e ciò che ci circonda, portare i singoli vissuti esperenziali verso l’elevazione di esperienze universali, comprendere ciò che ci unisce e ricongiunge come umanità.
Il pianeta che predomina è Saturno, in questo tempo più con le sue qualità notturne e femminili di saggezza, consapevolezza, lungimiranza, capacità di decidere secondo regole di buon senso. Si esalta Mercurio che porta quindi in forza le capacità dialettiche, di pensiero, di diplomazia. In esilio abbiamo invece il Sole, mancano quindi quelle forze egocentriche e individualistiche che dividono e selezionano dagli altri.
Ecco che comprendiamo che in un elemento aria che ossigena, che spinge all’autosacrificio e alla dissoluzione di una vecchia personalità siamo stimolati verso l’avvertire esperienze che ci uniscono, che facciano nascere una nuova sensibilità.
Abbiamo il prevalere di un tempo che chiama ad aprirci ed unirci, alla compartecipazione, alla condivisione, ad affermare noi stessi e i nostri talenti assieme ad altri. C’è una forza interiore che spinge ad una maggiore libertà, autonomia, ad un’ampiezza di visioni, alla connessione, al nuovo, addirittura verso l’innovazione e la rivoluzione. Qui regna il senso di amicizia, di condivisione nella fratellanza e sorellanza universali, forze interdipendenti e anticonformiste. E’ tempo per organizzare con lucidità ed efficienza, con ottima funzionalità.
Il rischio in questo periodo è che si fugga verso l’ubiquità, divenendo irresponsabili, si scansino il senso del dovere e l’impegno, non si voglia sforzarsi a porre in essere. Quando le radici non sono salde o non si sono ben fondate allora prevalgono ancora aspetti immaturi che portano alla fuga piuttosto che all’apertura costruttiva e creativa con gli altri.

Il tempo dell’Acquario è collegato alla ghiandola endocrina dell’epifisi nel suo regolare il ritmo circadiano, e quindi al sonno ed al sognare. Importante quindi regolare questo ritmo che in questo periodo può subire difficoltà con insonnia, sonno scostante, risvegli frequenti. Si collega inoltre alla funzionalità pancreatica di regolazione degli zuccheri ed alla circolazione dei fluidi, sanguigni e soprattutto linfatici. Importante quindi una buona depurazione e stimolo della loro attività. Inoltre si collega alle ossa di tibia e perone, quelle parti della gamba che trasmettono e portano il movimento.
I sistemi maggiormente messi sotto pressione sono la pelle e le mucose che in questo periodo cominciano il loro rinnovamento, per cui vanno aiutate e supportate. Con loro anche il sangue e la linfa necessitano di purificazione, quindi ottimi digiuni e semidigiuni, saune e bagni turchi, idroterapia e quanto aiuta questi processi.
Attenzione anche al sistema nervoso centrale che rischia di essere sovraccaricato e mancante di energia, con fasi di alti e bassi molto marcati. Occorre non disperdere energie, ma non stare fermi, curare la qualità del riposo e
Siamo nel periodo del freddo più intenso e gli attacchi virali sono al loro massimo e quindi è essenziale difendere le prime vie respiratorie, i bronchi. Attenzione anche alla muscolatura, soprattutto del collo e delle spalle, ed alle articolazioni. E’ importante prenderci cura di questi per evitare facili raffreddori, tracheiti, laringiti, bronchiti, contratture e blocchi articolari.
E’ periodo in cui spesso si ha febbre e questo oltre a far comprendere che è in corso un processo di difesa da attacchi esterni permette anche all’organismo di eliminare tossine e residui. Ecco quindi importante saperla tenere sotto controllo, ma saper lasciare che sfoghi affinché il nostro organismo e le nostre difese sappiano portare a termine i processi fisiologici di eliminazione e rinnovamento.

In questo tempo è bene sfruttare la luna calante per drenare, purificare, aiutare il corpo nel processo di eliminazione e detossificazione, magari con un digiuno leggero o intermittente, non esagerando, con erbe o alimenti drenanti, che stimolino la circolazione e depurino il sangue, l’utilizzo di acqua alcalina, ionizzata. Importante sostenere il sistema nervoso, magari con rimedi equilibranti come il tiglio, l’iperico, la melissa, la verbena.
Dal punto di vista alimentare è bene bere acqua e bevande alcaline, preferire grano saraceno, kamiut e soprattutto l’avena, energetica e nutriente, broccoli, cavoli, lenticchie, ceci, verze, rape, broccoli, cipolle rosse, aglio, catalogna, cicoria, rucola. Ottimo usare meno sale e più spezie come ad esempio origano, noce moscata, coriandolo, curcuma e preferire i semi oleosi, soprattutto sesamo, lino, zucca, pinoli oltre alla frutta secca come mandorle e noci. Fondamentali i cibi fermentati come i crauti, le verdure fermentate, il Kefir. E’ un buon alimento anche del buon cioccolato fondente, da bere in tazza o da assaporare a piccole dosi. Molto utili possono essere in questo tempo le alghe, mineralizzanti e nutrienti, gli agrumi, mandarini, mandaranci, pompelmi e aranci. Interessanti sono gli oli essenziali di eucalipto, pino, abete e la radice di zenzero che possono portare nutrimento e calore nel freddo del clima invernale.
Nel periodo di luna crescente, invece, è bene stimolare e rinforzare l’azione immunitaria del sistema difensivo, introdurre dei batteri effettivi, dei probiotici e dei prebiotici, supportare gli organi respiratori. Come indicazioni nello stile di vita è sempre essenziale il rallentamento dei ritmi, ma è fondamentale muoversi e stare all’aria aperta se possibile, soprattutto nelle ore in cui il sole, timido ma presente, si esprime. E’ il tempo essenziale per aprirci in modo costruttivo agli altri, per ritrovare gruppi e associazione, per confluire progetti insieme, per rinforzare ambiti di fratellanza e sorellanza. Allo stesso modo in questo periodo non si ama troppo essere sottoposti a regole, a dogmi, chiudersi dentro ambiti in cui mancano libertà di espressione e apertura mentale.
Ottime sono le attività come le passeggiate nei boschi, la danza, la pittura, la scrittura che permette di scaricare pensieri ed emozioni pesanti e di dare atto al nostro potere creativo. Ottimi aiuti arrivano da occasioni di processi terapeutici e incontri di gruppo in cui sia possibile esprimere e scaricare emozioni e comprendere chi siamo e dove vogliamo andare.

Nel nostro cammino spirituale in questo periodo abbiamo la forza e l’energia per aprirci agli altri portando la nostra essenza, la nostra autonomia, l’ampiezza di visioni e la voglia di rinnovarci per porci assieme al servizio di un ideale più alto, di un’idea più ampia e visionistica che possa dare vita realmente e concretamente ad una nuova era in cui prevalgono il collettivo, l’uguaglianza, la giustizia sociale senza sacrificare chi siamo e cosa sentiamo di poter esprimere nel quotidiano.

Quanto scritto non vuole e non deve sostituire la diagnosi e il consiglio del proprio medico curante, ma ha solo carattere divulgativo e fa riferimento ad una lunga ed approfondita bibliografia che ogni lettore può ritrovare in commercio e nelle biblioteche.

Articoli correlati

Il Respiro Circolare Discipline bio-naturali

Il Respiro Circolare

Una tecnica di respiro per recuperare consapevolezza ed energia vitale

Scopri di più
TEMPO DI PASQUA E DI RESURREZIONE Fisioterapia - Osteopatia

TEMPO DI PASQUA E DI RESURREZIONE

Tanti auguri da InNatura

Scopri di più

Studio inNatura

Lo studio Innatura è l'unione e collaborazione di tre professionisti e di alcuni collaboratori che si occupano di salute e benessere.

Scopri lo studio
Medicina naturale

Medicina naturale

Esiste una sola Medicina che comprende tutto il vasto panorama delle cure e degli approcci.

Scopri
Il progetto

Il progetto

InNatura è un luogo, uno spazio, un percorso che mette al centro l’essere umano immerso nel suo ruolo responsabile verso se stesso ed in cammino su Madre Terra.

Scopri
La via del cerchio

La via del cerchio

Scopri di più sull'antica tradizione “nativa e tribale” che ha come luogo e modalità di dialogo il riunirsi in cerchio.

Scopri
quote

Spiritualità è vivere in modo naturale.

Hazrat Inayat Khan

© 2020 Antonio Sisana - Via Milano, 20 - Bormio (SO) | P.IVA 00688790146 | CF SSNNTN71L26B049A | |

Credits ueppy