Home > Scrittura e libri


Scrittura e libri

PERCHE’ SCRIVERE?

Antonio ha iniziato il suo percorso di scrittura molti anni fa, ancora giovanissimo, imbastendo storie, ma soprattutto utilizzando la forma diaristica per poter appuntare e soprattutto approfondire quanto nella vita incontrava o attraversava. Ogni suo viaggio, ogni esperienza importante ha in un diario giornaliero il suo supporto, ove apporre quanto accadeva, cosa nasceva nel proprio animo, cosa si accendeva nel cuore. La scrittura è mettere nero su bianco, incidere alla luce della consapevolezza quanto nella mente si muove e vaga in pensieri diffusi e caotici. Attraverso la scrittura Antonio ha sempre trovato modo per chiarire e comprendere, portare ordine e luce ai suoi pensieri e quindi motivo di crescita personale. Ogni sua fase di vita ha trovato spunto e aiuto da questo atto, ed è ora anche motivo per esprimersi e comunicare con gli altri.

Dal 2005 ha dato poi forza all’esigenza di creare qualcosa in più, dare forma a racconti e romanzi, rispondere a qualcosa che nasce da dentro, sussurrato da quella parte che risponde alla voce ispirante. Ogni scritto nasce da una profonda riflessione, da una gestazione interiore, e quando si esprime in romanzo, o altro, è un modo per aprirsi alla comunicazione, quella vera, da cuore a cuore, confrontarsi con gli infiniti punti di vista che vibrano in ogni mondo individuale. E' un mettersi a nudo, togliere inutili maschere e vivere. La scrittura è divenuta per lui mezzo di dialogo, attraverso romanzi o racconti, e lentamente ha compreso l'importanza di divulgare temi che possano in qualche modo scuotere o comunque stimolare la persona che legge verso una maggiore ricerca personale e profonda. Antonio è consapevole che i suoi scritti altro non sono che un timido esprimersi di chi certo scrittore non si sente, ma che vuole condividere con gli altri la sua fame e la sua sete di ricerca, sicuro che nell'incontro è lui a crescere, molto più del lettore. Per questo si sente, di cuore, di ringraziare tutti coloro che condividono quanto esprime, sentendosi onorato e profondamente grato del tempo che gli dedicano.

Antonio è anche consapevole che la parola scritta assume una forza ed una fermezza ben precisa, rappresenta una spada a doppio taglio, mai banale, mai inutile, spesso fastidiosa, importante. Ne sente la responsabilità in quanto ciò che scrive è un pensiero messo nero su bianco capace di raggiungere chiunque senza scuse e senza finzione. In lui è nata l’esigenza di scrivere qualcosa che abbia senso, che abbia profondità che in qualche modo abbia valore e possa servire nel presente di chi legge a confrontarsi con la vita quotidiana e quella che parla nel proprio cuore.

(La fotografia è di Lorenzo Molinari)