Home > Blog > I FIORI DELLA PAURA


23 Novembre 2012

I FIORI DELLA PAURA

Categoria: Blog

I cinque fiori di bach per la paura

I FIORI PER LA PAURA - (CORAGGIO)
 
PAURA: dal latino volgare pavura (classico pavor), dal verbo pavere, affine a pavire (battere la terra), da cui pavimentum (terra battuta) e di etimologia oscura. Sensazione che si prova di fronte al pericolo; in senso esteso timore. Intenso turbamento misto a preoccupazione e inquietudine per qualunque cosa di reale o di immaginario che è, o sembra, atto a produrre gravi danni o a costituire un pericolo. Sin: spavento. Con: Coraggio.
CORAGGIO: dal provenzale coratge, dal latino volgare coraticum, da una forma popolare per cor (cuore). Qualità di chi non ha paura. Forza morale che mette in grado di intraprendere grandi cose e di affrontare difficoltà e pericoli con piena responsabilità. Sin: animo, ardimento, audacia. Con: Paura


a) MIMULUS (Mimolo Giallo)    -Paura del Mondo,di piccole cose concrete-
(Mimulus guttatus D.C. famiglia delle Scrofulariaceae)

“Paura delle cose del mondo. Malattie, dolori, incidenti, povertà, buio, solitudine, sfortuna, le paure della vita quotidiana. Queste persone sopportano le loro fobie segretamente e in silenzio, non ne parlano volentieri ad altri”
IL FIORE DEL CORAGGIO: Dalla paura del mondo alla fiducia del mondo
- L’Io-Emozionale è stato scottato da esperienza spiacevoli e si sente abbandonato dall’Io-Superiore supportato anche dall’Io-Emozionale con le sue strategie alimentate da piacere e dolore.
- Occorre sapersi aprire al mondo della luce, all’Io-Superiore, e portare questo nel mondo della dualità che rappresenta il teatro ove avviene il nostro processo di crescita.

Persone Molto Sensibili, raffinate, Artistiche e creative, intuitive, introverse, comprensive. Bisogno di un proprio spazio.
- Sottofondo di Ansia e angoscia quotidiana nelle piccole cose e paure, Ansie esagerate e per cose concrete, paure di origine conosciuta che possono essere denominate, ipersensibilità, timidezza e chiusura. Paura a cui rispondono con la fuga o l’evitare.  Fiore della timidezza.
Continua tensione, disturbi da stress (cefalea, digestione, tensione muscolare, insonnia), Allergie, problemi della pelle (eritemi, irritazioni, ipersensibilità, dermatiti), somatizzazione nell’addome (sistema genito-urinario, intestino), Reni. Sintomi da paura come balbuzie, loquacità, tensione, inibizione, rossore etc.
Ottimo per BAMBINO che alla mattina appena sveglio si mette a piangere senza causa apparente. Ai bambini per affrontare il mondo.
- Qualità spirituali del coraggio e della fiducia. Capacità di adattamento, senso di stabilità, apertura verso il mondo e gli altri. Capacità di vivere la propria sensibilità come preziosa e di sapersi isolare ogni tanto.
- Metodo del Sole: fiori

b) ROCK ROSE (Eliantemo)  -Terrore panico, emergenza spirituale-
(Helianthenum nummularium Miller famiglia delle Cistaceae)

“Rimedio di soccorso, per i casi d’urgenza anche quando sembra che non ci sia più speranza. In caso d’incidente, di malattia improvvisa, quando il paziente è molto spaventato o atterrito e se le sue condizioni sono tanto serie da provocare grande paura a quelli che gli stanno attorno. Se il paziente è incosciente, si può inumidirgli le labbra con il rimedio.”

IL FIORE DELL’ESCALATION: dal panico all’eroismo
- L’Io-Emozionale si sente minacciato e cade subito in una situazione di panico senza chiedere aiuto all’Io-Mentale ed all’Io-Spirituale. L’Io-Mentale, estromesso, non riesce ad analizzare la situazione e cogliere le possibili soluzioni.
- Occorre cercare un contatto ed una soluzione a livelli superiori, immettendo forze ed energia del Sé-Superiore grazie anche alla fiducia in esso.

Persone che si trovano in una situazione d’emergenza improvvisa di fronte a se stesse, un evento traumatico sembra minacciare la vita, il proprio profondo, uno Shock, un’Emergenza Spirituale. Situazione per lo più di emergenza, stato acuto e passeggero. Consigliabile per persone impressionabili e molto nervose.
- Terrore, Panico, Attacchi di Panico, Stati di Angoscia estremamente acuti, sistema nervoso ipereccitabile e fragile. Paure forti, di pancia, panico non controllabile, terrore con la tendenza alla Paralisi.
Crampi Muscolari, peso-blocco al plesso solare, allo stomaco, tremore, pallore, paralisi dei movimenti, respiro affannoso e superficiale. Ottimo per eliminare blocchi energetici nel nostro corpo (nodo alla gola, mattone sullo stomaco). Ottimo come ausiliario nei Colpi di Sole.
Per BAMBINI molto indicato, soprattutto se si svegliano di notte per incubi (anche per adulti molto sensibili).
- Qualità Spirituali del coraggio e della perseveranza, del coraggio eroico, capacità nella situazione d’emergenza di mobilitare forze quasi sovraumane. Toglie la persona dalla paralisi d’angoscia.
- Metodo del Sole: fiori

c) ASPEN (Pioppo Tremulo)    -Paure inconsce e non definibili-
(Populus tremola L famiglia della Salicaceae

“Paure vaghe e sconosciute, per le quali non possono essere fornite spiegazioni e giustificazioni. Tuttavia il paziente può essere terrorizzato perché non sa che cosa terribile possa accadergli. Queste paura vaghe ed inspiegabili possono ossessionarlo di notte di giorno. Questi malati temono spesso di dichiarare agli altri i loro disturbi.”

IL FIORE DEL PRESAGIO: da un cupo presentimento ad una sensibilità cosciente
- L’Io-Emozionale è ipnotizzato da immagini interiori inconscie negative, cariche di paura e non riesce ad elaborare e nemmeno ad invocare aiuto dall’Io-Superiore e dall’Io-mentale. Quest’ultimo è non attivo e quindi le percezioni non vengono verificate e non si attua il processo di conoscenza.
- Occorre saper accedere all’Io-Superiore ed all’aiuto dell’Io-Mentale in modo da saper discernere le impressioni esterne dagli impulsi di paura interiori, acquisiti da esperienze negative ed innati. In questo modo si riesce a riconoscere e superare queste “ombre interiori” attuando un processo di crescita che ci rende più forti.

Persone estremamente sensibili che avvertono ogni minima variazione nell’ambiente esterno. Presentano un lievissima separazione tra coscienza della realtà fisica e gli altri livelli (astrale-emozionale) e se ne sono non consapevoli entrano nella fase negativa. Infatti sono costantemente sotto l’influenza dei pensieri e rappresentazioni dei livelli astrali ed emozionali, consumano quindi molta energia nel recepire tutto quanto avviene dall’esterno.
- Vivono in una estrema tensione, si aspettano continue catastrofi, hanno profonde paure di qualcosa di cui non sanno trovare identificazione, ma esprimono esagerazione ed amplificazione, angoscia, frustrazione, presentimenti. Paure di origine sconosciute, apprensione, presagio, angoscie vaghe e inspiegabili. Scarsa capacità di ascolto interiore, non comunicano la propria paura inconsapevole agli altri. Sensazioni infondate di paura, paura della paura, manie di persecuzioni. Sembra che spesso questa condizione derivi da un’educazione eccessivamente severa applicata al bambino molto sensibile. La persona non riesce a uscire dal livello astrale e a stabilire un contatto con il suo Sè Superiore.
Per BAMBINI che temono di essere lasciati soli, che hanno paura delle favole e che hanno difficoltà ad addormentarsi.
Si hanno incubi, risvegli notturni, insonnie legate a vaghe percezioni di presenza in camera, sonnambulismo, parlare nel sonno, panico, paura del buio, brividi, muscoli irrigiditi, stomaco contratto, teso. In taluni luoghi non si riesce a sopportare l’atmosfera, fuga.
- Potenziali spirituali del coraggio, del superamento e della resurrezione. Nella fase positiva si ha il coraggio per affrontare l’ignoto e di svelarlo, di saper quindi gestire con equilibrio la forte sensibilità, saper cogliere il significato dei miti, degli archetipi e saperli applicare alla propria vita. Saper accettare l’ignoto con la capacità d’inserirsi in livelli di conoscenza più sottili e comprendere i mondi spirituali superiori. Capacità di sintonizzarsi su livelli più sottili, immateriali.
- Metodo del fuoco: rametti e fiori

d) CHERRY PLUM (Visciola, Ciliegio susino, Mirabolano)-Paura di se stessi, di esplodere-
(Prunus Cerasifera Ehrhart famiglia Rosaceae)

“Paura di avere la mente sovraffaticata, di perdere la ragione, di fare cose terribili e spaventose, non volute, che si sanno essere sbagliate e che non si vogliono fare, ma che tuttavia vengono alla mente e che si ha l’impulso a fare”

IL FIORE DELLA DISTENSIONE: dall’eccessiva tensione al rilassamento
- L’Io-Mentale resiste agli impulsi emotivi dell’Io-Emozionale temendo di non riuscire a controllarli razionalmente, per cui l’Io-Emozionale resta bloccato, non riceve impulsi dall’Io-Superiore e tutto funziona sino a quando, una volta che la tensione emotiva eccede, si scarica nel momento sbagliato.
- Occorre aprirsi agli impulsi emotivi, ascoltarli, accettarli aprendosi alla nostra guida interiore superiore, dando fiducia da subito alle sue parole.

Persona con grandi capacità sensitive che ha una prevalenza mentale e che vive con difficoltà la tematica del controllo, la difficoltà nell’entrare in sintonia con la propria ombra, una parte oscura ma comunque nostra.
- Paure che vengono dal nostro interno e diventano disperazione con il cadere nella follia, nell’omicidio, nel suicidio.  La mente è spesso sovraccarica, affaticata, e la persona ha il terrore di perdere il controllo, la ragione, di compiere qualcosa di estremamente negativo. Paura delle emozioni intense, dei propri pensieri, di perdere il controllo, disperazione.  Si ha troppo represso, troppo trattenuto. Si ha un eccesso di autocontrollo, ci si sente disperati, di aver raggiunto il limite della sopportazione, si ha paura d’impazzire. E’ la paura di andare interiormente alla deriva, la personalità è scollegata col proprio Io Superiore.
Per BAMBINI che hanno avuto esperienze soprannaturali inspiegabili, per questo o altro potrebbero soffrire di Balbuzie. Per bambini che soffrono di enuresi notturna.
Scatti improvvisi d’ira, collassi, tensioni fisiche, sentire come un vulcano in fondo alla pancia pronto ad eruttare. Spesso alla base di tali paure possono esserci problemi legati alla sessualità. Ottimo nella riabilitazione dei tossico-dipendenti. Efficace trattamento di sostegno nel morbo di Parkinson e patologie simili.
- Si trova il coraggio, l’energia , la spontaneità per immergersi nel proprio inconscio accedendo anche a un grande serbatoio di forze spirituali. Si riesce cosi a sopportare gravi sofferenze psichiche e fisiche senza danni spirituali. Saper mantenere il proprio centro nelle avversità. Principio dell’apertura e della rilassatezza.
Depurativo spirituale, supporto per malati ossessivi-psicotico.
- Metodo del Fuoco: fiori

e) RED CHESNUT (Ippocastano Rosso)  - Paura di perdere gli altri-
(Aesculus X carnea Hayne famiglia Hippocastanaceae)

“Per quelli che non possono impedirsi di essere ansiosi per gli altri. Arrivano spesso a cessare di preoccuparsi per loro stessi, ma si rendono molto infelici, perché spesso provano un’ansia anticipata per qualche avversità che possa colpire coloro che amano.”

IL FIORE DEL DISTACCO: dalla simbiosi all’indipendenza
- L’Io-Emozionale non percepisce se stesso, ma solo attraverso le emozioni ed i pensieri di un’altra persona. L’Io-Mentale non ha una giusta percezione di sé e traduce in immagini concrete ciò che riguarda l’altra persona. In questo processo di fusione con l’altra persona la possibilità di percepire l’Io-Superiore diventa molto esigua.
- Occorre saper contenere l’empatia e la fusione con gli altri nella consapevolezza che ognuno è responsabile della propria persona.

Persone con una grande capacità d’immedesimarsi e di proiettarsi negli altri, quindi grande spirito altruistico e di amore per il prossimo. Hanno quindi un senso della protezione estesa agli altri.
- Nella fase negativa si ha un altruismo apparente, si proietta sugli altri i propri desideri creando dei legami simbiotici ricchi di aspettative, caratterizzati da una forte ansia, appiccicosità, iperprotezionismo, mancanza di ottimismo che porta a prevedere (e a volte a far avverare!) sempre qualcosa di negativo. Si trascurano i propri interessi, si crea un profondo attaccamento con desiderio, spesso non consapevole, di controllo, per paura di perderli. Proiezioni sugli altri dei nostri bisogni. I Forti legami simbiotici sono dovuti a un collegamento su un piano sbagliato cioè non su quello spirituale, per cui non si recide completamente il cordone ombelicale spirituale. Questo stato d’ansia diventa molto sfibrante. Ottimo per genitori iperprotettivi e figli troppo dipendenti dai genitori. Per genitori con sensi di colpa.
Per BAMBINI che faticano a staccarsi dai genitori.
-Potenziali spirituali dell’aiuto e dell’amore del prossimo. Si crea una equilibrata partecipazione alla vita degli altri, si sa irradiare pensieri positivi nelle situazioni difficili, si mantiene la propria superiorità spirituale. si è in grado di guidare positivamente l’altra persona.
- Metodo del Fuoco: fiori

 

Tags: medicina naturale


Lascia un commento

I campi contrassegnati da (*) sono obbligatori







helpInserisci nell'area di testo sottostante le 2 parole che vedi nell'immagine. audio audio
Inserisci le parole Inserisci i numeri che senti